venerdì 11 marzo 2016

Profumo di spot #8


Ciao a tutte! Come promesso ecco la seconda parte della recensione sulla saga sicula di Dolce&Gabbana :) Se vi siete perse la prima parte cliccate quì :)

Per le più più pigre che non hanno voglia di andarsela a leggere faccio un piccolo riassunto :D Siamo in Sicilia e finora abbiamo assistito al misero tentativo di corteggiamento di una bella fanciulla di nome Lia da parte di un giovine stalker dall'affascinante sorriso cavallino. Ma ecco che entra in scena un nuovo personaggio...



Il nuovo spot si apre con un cambio di scena ed una musica fiabesca. Il rudere di una villa si staglia davanti a noi, a ricordarci che in Italia non ci sono soldi per restaurare le bellezze architettoniche e, se ci sono, vengono buttati -.-
Ma, don't worry, arriva la nostra arma segreta.
Super Sophia.
La Loren arriva accompagnata dell'eleganza che la contraddistingue e da cinque baldi giovani, di cui due con la coppola, che ve lo dico a fare :D
Con fare sicuro afferra la chiave e apre il portone della villa.
Ma non sarà pericoloso?? Almeno dei caschetti potevano indossarli.

L'interno è ancora più fatiscente dell'esterno:
-polvere;
-ragnatele
-intonaco che si scrosta;
-impalcature di sostegno che quì crolla tutto;
-polvere;
-soffitto completamente sventrato;
-polvere;
-due corvi che erano intrappolati lì dentro da chissà quanto e che ne approfittano subito per prendere un po' d'aria :D

"Andiamo ragazzi, coraggio!".
Super Sophia si rimbocca le maniche e ordina ai giovani di fare lo stesso. Questi obbediscono (leggi: si spogliano). Robe che manco ai tempi della Carrà e dei Carramba Boys :D

Segue quasi un minuto di sudore e fatica durante il quale i giovani sgobbano e la Loren coordina i lavori, ovvero non fa una mazza :D Ci manca solo che si mettano a cantare Ehi, ho! e poi è il remake di Biancaneve e i sette nani :D


Successivamente:

-al minuto 1:16 assistiamo al rinvenimento di un affresco (in Italia non abbiamo manco più i soldi per pagare i restauratori di opere d'arte, dovevano arrivare giusto loro per riportarlo alla luce);
-al minuto 1:22 Super Sophia si decide finalmente a dare il suo contributo ai lavori, tagliando rami secchi su tetto. E AMMAZZANDO QUASI I GIOVANI che stavano giusto lì sotto :D
-al minuto 1:28 altra importante scoperta archeologica: suppellettili, porcellane, statue e chi più ne ha, più ne metta.

Poi finalmente, al minuto 1:30, una doverosa citazione a quel grande classico cinematografico che è Zoolander. Per fortuna usando acqua anziché benzina :D



Comunque alla fine 'sta villa riescono a rimetterla in piedi, tutti si rivestono, la Loren prepara la salsa di pomodoro e ci si appresta a ricevere gli invitati.
Quì è un tripudio di abiti anni '50 a fiori e, in mezzo a questi, troviamo la bella Lia dello spot precedente. Peccato che quando un ragazzo le chiede quale sia il suo nome (in inglese... ma non siamo in Sicilia??), lei risponda ROSA.

Mi viene da pensare che la poveretta abbia dovuto cambiare nome per colpa dello stalker cavallino. In fin dei conti c'era da aspettarselo. Tra l'altro è venuto il sorriso cavallino pure a lei.
La cosa preoccupante però è che un altro giovine con lo sguardo ancora più da pesce lesso del primo la sta osservando bramoso di conoscerla. Questa ragazza mai una gioia, insomma :D

Questo quì però, pesce lesso o no, mi pare più sveglio dello stalker. Con fare galante STRAPPA UN FIORE dal roseto (ma che è, un vizio??) e lo porge alla ragazza. Dalla rosa cade una goccia di rugiada e Lia-Rosa la usa subito per profumarsi (si era scordata il profumo a casa, doveva pur fare qualcosa, no?).
E quì il giovane le fa un baciamano che, scusate, a me ha ricordato tanto lui ^_^


Tutto è bene quel che finisce bene, tutti si vogliono bene... e Super Sophia??
La nostra wonder woman del restauro scende le scale della villa con la sua figaggine che non teme le ventenni rifatte del giorno d'oggi, toglie di mano la rosa a Rosa (scusate il gioco di parole) e decreta l'inizio della festa che, senza di lei non poteva cominciare :)

fonte

Mi rendo conto di essere stata troppo buona stavolta, ma ve l'avevo detto che davanti alla Loren non ce la potevo fare :D
Concludo però con le solite domande di rito:
1) che fine ha fatto il cavall... ehm, lo stalker?? Avrà avuto un'ordinanza restrittiva nei confronti di Lia?? :D
2) mi spiegate come mai questi in poco tempo hanno restaurato un'intera villa mentre da me quando abbiamo rifatto il bagno siamo rimasti in ballo UN MESE?? Voglio il numero di telefono dell'impresa edile :D

Alla prossimo spot, un bacione!!




8 commenti:

  1. Questi post sono sempre uno spasso XD "Ci manca solo che si mettano a cantare Ehi, ho! e poi è il remake di Biancaneve e i sette nani" m'ha fatta sganasciare! Comunque io avevo visto l'altro spot, questo me l'ero perso, ammazza quanto è lungo tra l'altro...Ma è ambientato ai giorni nostri? No perché in effetti abiti, ambientazione e COPPOLE sembrano veramente degli anni '50. Comunque se ti arriva il numero dell'impresa edile giramelo :D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah secondo me è ambientato ai giorni nostri, ma si sa che all'estero l'Italia la vedono sempre ferma agli anni '50 :P
      Se riesco a trovare il numero te lo mando :D

      Elimina
  2. Ahahahahhahaha oddio ho ancora le lacrime!! :D
    Dovresti fare un programma in tv!
    Vado a leggere la prima parte!
    Un bacione cara :*
    www.milleunrossetto.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Questo pst spot-toso è super!!! e stavo per perdermelo!

    RispondiElimina
  4. La Loren ovunque compare è sempre per mostrare di possedere i super poteri :-) fantastica!

    RispondiElimina
  5. A parte che sto spot è di una lunghezza dolorosa,è da morir dal ridere la descrizione che ne fai XD
    Su cosa ci fosse dentro la rosa anzichè rugiada,il mio Sire ha appena fatto un commento che risparmierò alle vostre gentili pupille ;)

    RispondiElimina

Grazie per il commento!