giovedì 11 febbraio 2016

Profumo di spot #6


Ciao a tutte e ben ritrovate con la rubrica più divagante del blog :D Anche questo mese mi sono divertita a prendere in giro uno spot di profumi a caso, tra i tanti capolavori in circolazione. Vi dirò, la tentazione di di infierire sulla Loren, novella architetta e restauratrice per Dolce&Gabbana, era troppo forte, ma quella donna è troppo mito, quindi non me la sono sentita :)
E no, non farò della facile ironia sul guardone dello spot di Poison Girl :D

Detto ciò, San Valentino è alle porte, quindi ho recuperato una ROMANTICA STORIA D'AMORE (leggi: un tentativo di stalking) firmato Chanel...





Siamo alla stazione. Audrey Tatou, la nostra simpatica Amélie dell'omonimo film, corre su un paio di ZEPPETTE 12 CM e riesce a prendere il treno al volo. Io una volta cercando di emularla mi sono sfracellata sul binario con le scarpe da ginnastica, mentre il trenino se ne andava facendosi beffe di me :D
Prima di salire però si guarda in giro sospettosa. Fai bene cara :D

La fanciulla infatti non fa in tempo a salire che le si avvicina minaccioso un baldo giovine belloccio.
E LA ANNUSA. Lei lo guarda terrorizzata. Ti capiamo, Audrey.

Apro comunque una parentesi sul fatto che negli spot perfino i maniaci malintenzionati sono surreali. Cioè, voglio dire, capitasse nella vita reale di trovarne uno così, ci manca solo che sappia lavare/cucinare/rimuovere le erbacce dal giardino e mi farei rapire senza opporre resistenza :D

Ma procediamo. E' scesa la sera, e la bella Audrey si sta facendo la toilette a base di Chanel n.5. Apro una seconda parentesi sui bagni dei treni. Ora, non so voi ma io su Trenitalia evito di appoggiare qualunque oggetto/appoggiarmi a qualunque cosa per evitare di beccarmi una qualche malattia.
Lei invece sta tutta tranquilla in vestaglia di seta e pare si trovi in un hotel di lusso :P
Arriva il controllore a chiedere il passaporto e lei sussulta di paura. Ti credo, lui sì che ha una faccia da malintenzionato!
A questo punto Audrey si mette a dormire. NUDA. (E poi una non se le va a cercare!)

Ma a proposito di malintenzionati. Il baldo giovine di prima esce dalla sua cuccetta con sguardo assassino e si piazza davanti alla cuccetta di lei.
A questo punto assistiamo a scene da film dell'orrore, con lei che non riesce a dormire perché sa che il maniaco è alla porta, e una bottiglia di Chanel n.5 tremolante che viene proiettata sulle pareti del treno.
Per un attimo temo che da quella boccetta salti fuori il genio cattivo :D


Lui vorrebbe bussare, ma alla fine lascia perdere. Della serie: se avevate una minima speranza che lui fosse l'uomo che non deve chiedere mai, siete costrette ad ammettere che in realtà è uguale a tutti gli altri. Leggi: incapace di prendere UNA MINIMA DECISIONE. Uffa, on ci si può manco più fidare dei maniaci, a 'sto punto :P

Al che lui decide di battere in ritirata, puntualmente quando lei esce dalla sua cuccetta per prendere una boccata d'aria. Tempismo perfetto, sincronizzare gli orologi no??

Ma arriva la mattina  e ci troviamo ad Instanbul. Lei scende dal treno, non prima di aver controllato se il giovine maniaco si trovi nei paraggi... via libera!

I'm a fool to love you... (sì, lo sei, in fin dei conti ieri notte ha dimostrato di essere un'incapace)

Immagini idilliache, mercatini di spezie, Audrey che vaga per la città senza sapere bene dove stia andando (mi ricorda il Johnny Tropp del mese scorso XD). Immancabile gitarella in battello con annesse foto del panorama. Peccato che dal battello di fronte appaia come un fantasma il maniaco della notte precedente. E lei se ne accorga solo dopo averlo fotografato. Non so se chiamare la polizia o farmi cadere le braccia per l'esasperazione :D

Ormai lui è lontano, fattene una ragione.
Ma colpo di scena! Audrey si reca in un monumento/tempio/stazione/spiegatemi che cos'è e lui la sorprende alle spalle. E LA ANNUSA DI NUOVO. Lei invece di mollargli un calcio negli attributi è tutta estasiata di averlo ritrovato.
A chiusura, un mosaico col logo di Chanel, che fa subito arte bizantina.

Chanel, n.5

Fine dello spot. Vi è piaciuto? Apriamo il consueto dibattito.
La nostra Audrey tutto sommato è stata fortunata, e che un maniaco CANE DA TARTUFO è il meno peggio che potesse capitarle, a qualcuna in fin dei conti è andata anche peggio...


Ma detto ciò, voi vi fidereste di uno che ha un così pessimo gusto in fatto di profumi?? D
Arrivederci al prossimo spot, ciaooooo!!! ^_^


10 commenti:

  1. Il fatto che l'annusi è inquietante!!!

    RispondiElimina
  2. ahahah se penso a come mi destreggio io nei bagni dei treni XD e poi in quale treno si trova per avere un bagno fatto in quel modo?!
    molto divertente come sempre, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è da farci le acrobazie da tanto sono sporchi! :P A quanto pare quello è un treno che esiste veramente, beati loro!

      Elimina
  3. gli uomini che mettono il naso addosso alle donne, mi inquietano in qualunque salsa... anche se elegantemente rese da Karl

    RispondiElimina
  4. aaaah che bella che è la Tatou e non è manco scema a farsi abbordare dal cane da tartufo, come dicevi anche tu ad averceli maniaci così in prossimità di stazioni e treni..Io lo scorso settembre aspettavo da sola il mio treno a Rimini alle 0.30 e sono stata approcciata da un maniaco ubriaco, vecchio e brutto -_-" meno male che ero circondata da gente che lo teneva d'occhio...
    Tornando a noi come al solito trionfa il nonsense XD dal treno di superlusso a lei che dorme nuda in treno, al controllore che chiede il passaporto O_O
    E come al solito mi hai fatta sganasciare :D
    PS speravo in quello della Loren!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh povera, menomale che c'era gente intorno!
      Ok, sulla Loren potrei ripensarci, solo perché me lo chiedi tu! ;)

      Elimina
  5. no dai anche per me è troppo , adoro il profumo sul mio uomo m non vado ad annusare a destra e manca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ihihihih, infatti è un po' esagerato!

      Elimina

Grazie per il commento!